Patuelli: mossa giusta. Ci vuole prevenzione. Il nostro mondo ha speso 12 miliardi in 4 anni (Il Corriere della Sera 09/01/2019)
9 Gennaio 2019
Credito: Patuelli (Abi) al “Corriere della Sera”, il decreto su Carige va nella giusta direzione (4) (Nova 09/01/2019)
9 Gennaio 2019

MERCOLEDÌ 09 GENNAIO 2019 06.40.23

Carige, Patuelli: “Il decreto va nella direzione giusta” 

Carige, Patuelli: “Il decreto va nella direzione giusta” “mi auguro sia l’ultima crisi bancaria di questa fase decennale” Roma, 9 gen. (askanews) – “Il decreto su Carige va nella giusta direzione. Aspettiamo il testo del decreto per analizzarlo in ogni aspetto. Ed è bene anche che il nuovo presidente della Vigilanza Bce, l’indipendente e autorevole Andrea Enria, abbia posto in essere in pochi giorni una importante iniziativa di prevenzione”, così Antonio Patuelli, presidente Abi e numero uno della Cassa di Ravenna, parla del piano di salvataggio di Carige in un’intervista al Corriere della Sera. La Cassa di Ravenna pro-quota ha partecipato al finanziamento d’urgenza per l’istituto ligure da 320 milioni. “Mi auguro sia l’ultima crisi bancaria di questa storica decennale fase. Ma stia attento: non esiste un sistema bancario, quello è un retaggio del dirigismo. Oggi siamo in concorrenza, le banche sono imprese. Io parlo di ‘mondo bancario'”. “La questione bancaria, e la salvaguardia dei risparmiatori, non riguarda i banchieri, ma il Paese, perché le banche sono punti di collegamento che immettono flussi di liquidità nell’economia”. E per il futuro Patuelli chiede che con il rinnovo della Commissione Ue, l’Italia chieda “insistentemente un importante incarico economico per il commissario che le spetta, così da essere in tutti i tavoli di preparazione collegiale dei provvedimenti economici. Perché è lì che si incide sugli orientamenti di politica economica” perché “fossimo stati in quei tavoli avremmo potuto esprimere un’influenza su norme che poi non sono state applicate ma che hanno spaventato più che prevenutoedato soluzioni. Nel 2019 attendiamo i provvedimenti decisi a dicembre circa la revisione di ponderazioni prudenziali, su cui si sono spesi Roberto Gualtieri, presidente della commissione economica del parlamento Ue, e il presidente Antonio Tajani”. Dmo 20190109T064014Z