No ad una politicizzazione del processo a carico di Lula

Oggi il Tribunale Supremo brasiliano si pronuncerà sul destino dell’ex presidente e leader del partito dei lavoratori brasiliano accusato di corruzione passiva.
Come ha detto giustamente il leader S&D Udo Bullmann, oltre alla natura altamente controversa del processo, il dato preoccupante è il pericolo di politicizzazione del sistema giudiziario brasiliano, nonché le voci circa una possibile interferenza dei militari.

È fondamentale assicurare che lo stato di diritto venga attuato in modo chiaro e trasparente, tale da permettere ai cittadini brasiliani di fare liberamente le proprie scelte democratiche, senza alcuna costrizione anticostituzionale.

Lula è stato un ottimo presidente: ha lottato contro la fame, la povertà e le discriminazioni, ha ridotto drasticamente l’ineguaglianza sociale. Bisogna scongiurare il pericolo che un’alternativa progressista venga esclusa da una procedura democratica a causa di un’atmosfera politicizzata.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *