Intervento di R. Gualtieri in seduta plenaria (Strasburgo 07/02/2017)

Grazie Presidente,

volevo esordire con una nota di mestizia perché dietro questi 73 seggi ci sono i volti di tanti colleghi, amici, del Regno Unito: questo è un lato triste della Brexit.

La relazione che oggi voteremo è un testo equilibrato, che riduce i seggi del Parlamento migliorando allo stesso tempo la proporzionalità della loro allocazione, e che soprattutto apre la strada all’introduzione di liste transazionali che contribuiranno a rafforzare la qualità della democrazia europea. Noi oggi abbiamo un gap, lo misuriamo, tra la dimensione europea delle politiche necessarie ad affrontare i nostri problemi e la segmentazione nazionale del dibattito politico – o politics. Lo Spitzenkandidat contribuisce a ridurre questo gap, ma se quell’innovazione non è sostenuta da un’europeizzazione vera del nostro dibattito elettorale e politico, essa sarà insufficiente. Perché noi lo sappiamo che i cittadini non hanno votato tanto tenendo conto di chi era lo Spitzenkandidat, se era Juncker o se era Schulz, ma hanno votato in base a una discussione politica prevalentemente nazionale, e per questo una lista transazionale, che si aggiunge a quelle locali e nazionali, rafforzerà la dimensione europea del nostro spazio democratico comune.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *